Meduproject - For Cultural Heritage Projects
Meduproject - For Cultural Heritage Projects

Meduproject Logo

Il logo nasce dall’elaborazione grafica di una applique a testa di Medusa dei Musei Civici di Imola (Inv. 3884). Collocazione Comune di Imola – Museo e Pinacoteca Comunali, Nr. Inv. 3884 (già 61 B IV), oggi esposta nella Pinacoteca di Imola nella sala dedicata a “Scarabelli archeologo”. Condizione giuridica proprietà del Comune di Imola Concessione per l’uso nel logo Meduproject 30 marzo 2010 Acquisizione: nel 1879 Provenienza Imola, rinvenuta negli scavi di via Appia e vicolo San Leonardo tra 1879 e 1887 Dimensioni altezza cm 9,6 – larghezza massima cm 9,2 Materiale e tecnica bronzo fuso in matrice Stato di conservazione: integra. Datazione II sec. d.C. (cfr. Sciolla 1974, p. 14, n. 46). Descrizione Applique a testa di Medusa. Due grandi ali si dispongono sulla testa. Al di sotto, alle ciocche distinte dei capelli, si intrecciano serpenti: due risalgono lungo le guance e sporgono il capo vicino alle tempie, altri quattro scendono a fiancheggiare e circondare il collo. I tratti del volto sono regolari, la fronte è bassa; la radice del naso è profondamente marcata da un solco a “V”; il naso è piuttosto largo; gli occhi sono piuttosto piccoli e lievemente asimmetrici, sono rese con precisione sia le palpebre che le pupille, le labbra sono spesse e ben disegnate. Il capo è sormontato da un anello per manico. Nota storico-critica La nitidezza dei particolari nell’applique in esame rimanda ad una esecuzione tramite una matrice fresca. La raffigurazione della Medusa rivestiva un valore apotropaico. Restauri laboratorio SAER (anni ’60) e da Antonellini (1989) Bibliografia Archivio del Museo Civico di Bologna, posizione Imola, Lettera E. Brizio, 13 aprile 1888; Fausto Mancini, Guido Achille Mansuelli, Giancarlo Susini, Imola nell’Antichità, De Simone, Roma 1957, tav. XXVI, 7. Scheda di Claudio Ricci e Lucia Quartili (n° 778, datata 1991)

Categories:

logo medu marchio